AIUTACI A CONDIVIDERE

542191d88f0c5Da quando esiste il gatto, praticamente, ci si chiede se mai sia capace di gesti d’affetto verso il suo umano, o i suoi umani, e soprattutto in che modo manifesta tale amore. Anche se una recente ricerca ha dimostrato che i gatti sono più disobbedienti dei cani, ma anche più introversi e schivi, sappiamo bene quanto il nostro micio dimostri il suo lato tenero in quei precisi momenti, che sa bene moderare; il gatto non è come il cane, sempre pronto a scodinzolare e a ricevere una carezza, il gatto è più…riservato, ma questo non significa che è incapace a dire “Ti amo”, anzi, sa farlo molto dolcemente, dobbiamo essere noi bravi ad interpretare certi comportamenti, che sono in realtà delle vere e proprie dichiarazioni d’amore. Vediamo quali sono:

1) CI LECCA TENERAMENTE: avete presente quando il gatto si lecca per pulirsi molto scrupolosamente? Ebbene, se lecca noi allo stesso identito modo, non vuol dire che siamo animali pulciosi, ma semplicemente che meritiamo le sue delicate attenzioni…beh, non proprio delicate visto che la lingua è ruvida quanto quella della carta-vetro! Ovviamente scherziamo, quando però il gatto insiste in questo tipo di manifestazioni, l’unica è distrarlo con un oggetto che catturi la sua attenzione altrove.

2) IL GATTO FA LA PASTA: è uno dei tanti gesti comuni al mondo dei gatti e potrebbe essere spiegato come una sorta di ritorno all’infanzia: il micio, infatti, ricorderebbe quando con le zampine premeva il seno di gatta-mamma per far uscire il latte; c’è chi dice, anche, che derivi dal suo bisogno primario di prepararsi un giaciglio confortevole. In entrambi casi è molto positivo, se “fa la pasta” sulla pancia del suo umano: è un modo molto romantico per dirgli “Ti amo”.

3) REGALI DA PREDATORE: quando il gatto ci porta il cadavere di un povero animaletto, finito tra le sue grinfie, o, peggio ancora, parte di esso, non è un modo per avvertirci del suo istinto assassino, ma per dimostrare il senso di protezione e responsabilità che nutre nei nostri confronti, sì come noi lo abbiamo nei suoi. E’ un gesto molto materno e amorevole, che dà prova di quanto sia un cacciatore affidabile.

4) MIAGOLIO INSISTENTE: come avrete sicuramente notato, i gatti non miagolano molto, eppure in alcune circostante insistono molto con la loro vocalizzazione che il più delle volte è diretta a noi, un altro modo per attirare le attenzioni. Cosa vogliono dirci? Tra un miagolio e l’altro, sicuro ci sussurrano “Ti amo”, ma l’umano, a volte, è sordo a questo tipo di dichiarazioni.

5) GUARDAMI IL POPO’: quella di strofinarsi contro di noi, mostrandoci il loro di-dietro, è un’abitudine non soltanto felina, anche alcuni cani assumono questo comportamento e il motivo potrebbe essere lo stesso: significa vulnerabilità e allo stesso tempo fiducia, come a dire “solo ad un amico, mostro i miei lati più deboli”.